Il diritto alla salute e la socialità al tempo del Covid-19: tentativi di bilanciamento

I diritti e le libertà costituzionali, espressi come principi in virtù del loro elevato grado di genericità e non circostanzialità, considerati in astratto, non collidono mai. Se, tuttavia, ci si trova ad agire in un contesto di urgenza – quale l’emergenza Covid-19 dove è richiesta l’applicazione nazionale di stringenti misure di sicurezza che limitano, di fatto, alcune libertà – lo Stato è chiamato a e ettuare un “bilanciamento” tra il diritto alla salute e altri diritti a erenti alla sfera pubblica. Risulta, dunque, di grande interesse indagare se, e come, questo bilanciamento sia e ettivamente stato posto in essere. La “lente” attraverso cui questa veri ca viene analizzata è il concetto di “sociale”, inteso sia come ciò che è inerente alla società, sia come tendenza a vivere in società, a socializzare

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.